Home Page - SIRACUSANDO Il Portale di Siracusa

27/11/2016
Vai ai contenuti

Menu principale:

Accoglienza
SPONSOR
Intrattenimento
SERVIZI
Clicca sul servizio
LINK ESTERNI
Clicca sul servizio
D’ora in poi il parcheggio e i bus si pagano con un sms
Siracusa: Basterà un semplice sms e, a partire dal 12 Febbraio, tutti i residenti e non di Siracusa potranno pagare il parcheggio delle strisce blu o il biglietto della navetta elettrica, senza bisogno di recarsi al tabacchi.

L’utente dovrà mandare un sms al numero 4893893 con scritto “Bus” per usufruire di un biglietto da 90 minuti delle navette, oppure con scritto “Park” e il numero della propria targa per comprare il ticket di un’ora per il parcheggio; qualora si volesse prolungare il tempo della sosta dell’auto, basta mandarne un altro, o se ci si vuole fermare per 4 ore, sarà sufficiente scrivere “Park4″ più numero di targa. Il costo del servizio verrà scalato direttamente dal credito telefonico dell’utente, che può avere una scheda Tim, Wind, Vodafone o 3 Italia.
Teatro Comunale "Vittorio Emanuele"
Uno splendido esempio di architettura di fine '800
Il teatro comunale di Noto si trova di fronte alla chiesa di San Domenico. Alla sommità del prospetto in stile liberty è posta una grande statua in pietra calcarea, allegoria della Musica, fiancheggiata da trofei. Gli interni sono decorati con stucchi dorati. Ha una capacità di 320 posti a sedere che include tre file di palchi, ed una galleria con 80 poltrone.
Dopo il terremoto del 1693, Noto fu interamente ricostruita molto velocemente, ma senza un teatro. All'inizio del XIX sec., un'ala di Palazzo Ducezio fu adibita alle rappresentazioni, ma la soluzione non era soddisfacente, specie dopo che Noto fu nominata capitale della provincia nel 1837 e diocesi nel 1844.
Nel 1851 iniziarono il lavori per la costruzione di un nuovo teatro, poi sospesi in quanto il sito scelto non era adatto. Ripresero nel 1853 in una nuova sede, la ex Casa Salonia, acquistata dal Marchese di Castelluccio.
C.so Vittorio Emanuele, 83 - Noto
RAPPRESENTAZIONI CLASSICHE 2017
DAL 6 MAGGIO AL 8 LUGLIO
B & B GELONE
Balza di Akradina
Una tra le più suggestive e belle aree archeologiche di Siracusa
La cosiddetta Balza Acradina (ubicata a poca distanza dal Convento dei Cappuccini) non è altro che un piccolo rilievo ibleo ubicato all'interno della città di Siracusa, ubicata presso il Piazzale Carmelo Ganci (raggiungibile dalle Vie Politi Laudien, Augusto Von Platen, Christine Reimann, Olimpiade e dal Viale Tica), sopra cui sorge il quartiere Acradina.
In questa parete rocciosa vi sono molti Ipogei di tipo sepolcrali di epoche sicule, greche, romane e bizantine. Molti di essi sono allocati dentro cavità naturali, ma tanti altri sono stati scavati nella friabile roccia iblea. Sulle pareti della balza vi sono anche numerose nicchie note come "Heroa" utilizzate in epoca greca per il culto dei morti (o "Culto degli Eroi"). Per questo l'area è posta sotto vincolo archeologico e per cui sono vietati ogni tipo di scavi non autorizzati dagli organi competenti. Va detto inoltre che dalla sommità della Balza Acradina possiamo ammirare uno splendido panorama di Siracusa (con lo svettante cono del Santuario della Madonna delle Lacrime in primo piano) e dei Monti Iblei che sorgono a sud della città aretusea.
Bisogna dire che nei primi anni del 1900, la Balza Acradina , nota tuttora come "A Testa o' Re" ("La Testa del Re") per via di una scultura raffigurante una figura umana coronata posta presso la Villa Navanteri (posta di fronte all'omonima piccola Latomia), era considerata come una zona in cui i siracusani facevano allegre scampagnate per le feste di Pasqua, del Primo Maggio (Festa di "Santa Lucia delle Quaglie"), dell'Ascensione, del "Corpus Domini" e così via, Poichè a quei tempi questa zona era ubicata fuori dal "Puzzu Ingigneri" (zona facente parte del cosiddetto "Quartiere Umbertino", ora posto all'interno del rione Neapolis) e dalla "Borgata di Santa Lucia", unici due quartieri sulla terraferma costruiti a partire dall'800 per dare nuove case ai siracusani che non avevano più dove abitare visto che le case del centro storico di Ortigia erano tutte abitate, ma dagli anni 50 in poi con la costruzione di nuove case la Balza di Akradina venne racchiusa all'interno del nuovo perimetro cittadino. Inoltre nel periodo natalizio, presso la Balza di Akradina, si svolge un pittoresco presepe con statue che raffigurano la "Natività" (qualche anno addietro, nelle grotte della Balza di Akradina veniva svolto un piccolo presepe vivente).

LIDO ARENELLA

Il Lido Arenella è situato a sud di Siracusa, a pochi km dalla città, nella dolce insenatura che si apre dopo Capo Murro di Porco. Immettendosi sulla SS 115 e seguendo la segnaletica che porta fino allo stabilimento balneare è possibile raggiungere con facilità il Lido Arenella. Oltre alla sabbia dorata e ad un mare limpidissimo e non troppo freddo (rispetto ad altre parti dell'isola!), il lido offre svariati servizi, come l'ampio parcheggio custodito (cabine, spogliatoi, ombrelloni, lettini, servizio ristorante su una veranda che si affaccia sul mare). L'atmosfera è allegra e rilassante, ma non mancano possibilità per gli sportivi che possono praticare il Wind Surf o solcare le acque con catamarano o con la canoa, o semplicemente su un pedalò.

OFFERTE DI LAVORO
Farmacie di turno
Siracusa Smart city
Effettua la registrazione a PayPal e inizia ad accettare pagamenti tramite carta di credito immediatamente.
Torna ai contenuti | Torna al menu